Visite mensili Roma

Le visite mensili servono a tenere sotto controllo la gravidanza. La paziente deve segnalare qualsiasi cosa senta: dolori o fastidi. Vengono fatti diversi esami per seguire meglio il feto e anche la gestante. Per maggiori informazioni consulta la lista delle strutture che dispongono degli esami a Roma.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Francesco Sacco
063612005
Via Gramsci Antonio 42/a
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Fabrizio Venditti
068845389
Viale Liegi 14
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Giansalvatore Colla
(068) 621-8022
Via Dessie' 7
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Giuseppina Perrone
(064) 425-1206
Via Lancisi Giovanni Maria 15
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Cristina Damiani
(065) 220-7842
Viale Citta' D'europa 674
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Elisabetta Amato
065133335
Via Della Villa Di Lucina 67
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Ferdinando Gargiulo
063380298
Via Angiulli Andrea 5
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Giovanni Memmi
063310318
Via Della Mendola 39
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Vittorio Villani
(064) 423-9705
Via Ravenna 9/b
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Rossana Tripodi
(064) 201-3333
Via Toscana 1
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Visite mensili

Ecco come si dovrebbe svolgere una visita classica:



SINTOMI



Il medico ti chiederà se hai sofferto di recente di qualche disturbo (nausee all'inizio della gravidanza, affaticamento, reflusso gastroesofageo al termine della gravidanza). Tali fenomeni sono, in genere, di natura temporanea e benigna, ma non esitare a metterlo al corrente di tutto quello che ti può preoccupare. Il medico ti chiederà anche se sei in grado di percepire regolarmente i movimenti del feto. In caso di assenza o diminuzione significativa di questi movimenti, soprattutto a riposo, provvederà a verificare le condizioni del feto facendo ricorso anche all'ecografia, alla cardiotocografia e ad altri esami specialistici. Nelle ultime settimane della gravidanza è normale avvertire delle piccole contrazioni che restano prive di effetti sul collo uterino e indolori fino alla trentasettesima settimana.




ESAME CLINICO



Peso


Il tuo peso deve aumentare con regolarità, ovvero 1 kg al mese e complessivamente da 5 a 12 kg in più rispetto al peso di partenza. Un aumento ponderale eccessivo dovrà essere tenuto sotto controllo. Un feto di 3,4 kg, compresi i suoi involucri, il liquido amniotico e la placenta, rappresenta un sovraccarico ponderale inevitabile di 7-8 kg. Pertanto, una donna che ha preso meno di 7 kg durante al gravidanza e con un bambino di peso normale, è dimagrita...
Continua a leggere in mamma.it

© Mamma.it - on line dal 2000. Tutti i diritti riservati. Mamma.it ™ è un marchio registrato.
Testata iscritta al Tribunale di Parma n. 02/2004
Ultimo aggiornamento 24.04.2010
Sito sviluppato da Mavilab. Per informazioni info@mamma.it
Avvertenze del sito - Privacy