Tutela del lavoro Pescara

La donna lavoratrice durante la gravidnaza e dopo il parto ha dei diritti. Non puo' essere licenziata e ha diritto a un periodo di astensione al lavoro per cinque mesi. Puo' dare le dimissioni senza l'obbligo di preavviso. Per maggiori informazioni consulta la lista degli avvocati specializzati a Pescara.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Nicolina Fiore
(085) 422-3732
Viale Bovio Giovanni 163
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Grazia Camastra
(085) 205-8537
Via Ferrari Enzo 143
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Donato Cirotti
08566577
Via Croce Benedetto 197
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Pietro Giuliani
(085) 421-7017
Corso Vittorio Emanuele Ii 36
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Franco Frondaroli
(085) 421-3838
Via Roma 116
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Sergio Papa
08572661
Via Nazionale Adriatica Nord 138
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Anna Cavallero
(085) 422-1458
Via Parini Giuseppe 14
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Sergio Angelo Zulli
(085) 205-6606
Via Dante 26
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Paolo Visci
08562270
Viale Figlia Di Iorio 10
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Emidio Concetti
(085) 422-2442
Via Ravenna 3
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Tutela del lavoro

La donna lavoratrice ha diritto alla maternità obbligatoria, ovvero all'astensione dal lavoro per un totale di 5 mesi (2 mesi prima del parto e 3 dopo la nascita del bambino oppure 1 mese prima e 4 dopo).
Durante questo periodo la donna percepisce uno stipendio pari all'80% della sua retribuzione.

Inoltre, dopo la nascita del bambino, la donna ha diritto al congedo parentale: nei primi 8 anni di vita del bambino la mamma può assentarsi per un periodo complessivo di 6 mesi. Si può utilizzare questo periodo subito dopo l'astensione obbligatoria o frazionarlo.
La retribuzione percepita in questo periodo è pari al 30% dello stipendio. Il congedo parentale può essere richiesto anche dal padre lavoratore...
Continua a leggere in mamma.it

© Mamma.it - on line dal 2000. Tutti i diritti riservati. Mamma.it ™ è un marchio registrato.
Testata iscritta al Tribunale di Parma n. 02/2004
Ultimo aggiornamento 24.04.2010
Sito sviluppato da Mavilab. Per informazioni info@mamma.it
Avvertenze del sito - Privacy