Tutela del lavoro Como

La donna lavoratrice durante la gravidnaza e dopo il parto ha dei diritti. Non puo' essere licenziata e ha diritto a un periodo di astensione al lavoro per cinque mesi. Puo' dare le dimissioni senza l'obbligo di preavviso. Per maggiori informazioni consulta la lista degli avvocati specializzati a Como.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Fabio Magatti
031262136
Viale Varese 79
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Roberto Colleoni
031260826
Via Garibaldi Giuseppe 36
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Emilio Porro
031306564
Via Zezio 69
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Carlo Benzi
031271039
Viale Lecco 69
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Joseph Koshakji
031278219
Via Giulini Giorgio 20
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Elio Tucci
031273508
Via Milano 162
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Pietro Testori
031270537
Via Bonanomi 20
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Claudio Proietti
031242268
Via Milano 34
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Enzo Rezzonico
031571797
Via Campo Garibaldi 1
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Franca Paglia
(031) 337-0500
Piazza Cavour 27
Como
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Tutela del lavoro

La donna lavoratrice ha diritto alla maternità obbligatoria, ovvero all'astensione dal lavoro per un totale di 5 mesi (2 mesi prima del parto e 3 dopo la nascita del bambino oppure 1 mese prima e 4 dopo).
Durante questo periodo la donna percepisce uno stipendio pari all'80% della sua retribuzione.

Inoltre, dopo la nascita del bambino, la donna ha diritto al congedo parentale: nei primi 8 anni di vita del bambino la mamma può assentarsi per un periodo complessivo di 6 mesi. Si può utilizzare questo periodo subito dopo l'astensione obbligatoria o frazionarlo.
La retribuzione percepita in questo periodo è pari al 30% dello stipendio. Il congedo parentale può essere richiesto anche dal padre lavoratore...
Continua a leggere in mamma.it

© Mamma.it - on line dal 2000. Tutti i diritti riservati. Mamma.it ™ è un marchio registrato.
Testata iscritta al Tribunale di Parma n. 02/2004
Ultimo aggiornamento 24.04.2010
Sito sviluppato da Mavilab. Per informazioni info@mamma.it
Avvertenze del sito - Privacy