Tutela del lavoro Chieti

La donna lavoratrice durante la gravidnaza e dopo il parto ha dei diritti. Non puo' essere licenziata e ha diritto a un periodo di astensione al lavoro per cinque mesi. Puo' dare le dimissioni senza l'obbligo di preavviso. Per maggiori informazioni consulta la lista degli avvocati specializzati a Chieti.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Mirta Sciocchetti
(087) 156-0872
Via Bellini Vincenzo 63
Chieti
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Quirino Di Nisio
(087) 156-5121
Via Troiso 4
Chieti
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Maria Antonietta Baldini
(087) 156-5121
Via Troiso 4
Chieti
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Giancarlo Ventura
08527080
Viale Regina Margherita 136
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Anna Cavallero
(085) 422-1458
Via Parini Giuseppe 14
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Luciano Giacci
087166766
Via Madonna Degli Angeli 1
Chieti
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Guido Bondi
(087) 133-1633
Viale Gran Sasso 131
Chieti
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Grazia Camastra
(085) 205-8537
Via Ferrari Enzo 143
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Paolo Visci
08562270
Viale Figlia Di Iorio 10
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Paolo Mascellanti
(085) 422-4953
Via Battisti Cesare 223
Pescara
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Tutela del lavoro

La donna lavoratrice ha diritto alla maternità obbligatoria, ovvero all'astensione dal lavoro per un totale di 5 mesi (2 mesi prima del parto e 3 dopo la nascita del bambino oppure 1 mese prima e 4 dopo).
Durante questo periodo la donna percepisce uno stipendio pari all'80% della sua retribuzione.

Inoltre, dopo la nascita del bambino, la donna ha diritto al congedo parentale: nei primi 8 anni di vita del bambino la mamma può assentarsi per un periodo complessivo di 6 mesi. Si può utilizzare questo periodo subito dopo l'astensione obbligatoria o frazionarlo.
La retribuzione percepita in questo periodo è pari al 30% dello stipendio. Il congedo parentale può essere richiesto anche dal padre lavoratore...
Continua a leggere in mamma.it

© Mamma.it - on line dal 2000. Tutti i diritti riservati. Mamma.it ™ è un marchio registrato.
Testata iscritta al Tribunale di Parma n. 02/2004
Ultimo aggiornamento 24.04.2010
Sito sviluppato da Mavilab. Per informazioni info@mamma.it
Avvertenze del sito - Privacy