Parto naturale Roma

Il tempo necessario per il parto naturale varia, dipende principalmente se e' la prima gravidanza o no. E' diviso in quattro fasi. Ogni fase ha un'utilita' e durata diversa, e sono ovviamente variabili. Per maggiori informazioni consulta la lista delle strutture che dispongono della sala parto a Roma.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Antonio Capalbi
065622953
Piazza Della Rovere Giuliano 2
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Massimo Musenga
(068) 718-3623
Via Pratomagno 18
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Luigino Cavallari
(067) 047-5429
Via Tirso 6
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Mauro Campana
(068) 530-1481
Via Metauro 6
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Mauro Di Stefano
065615300
Via Rutilio Namaziano 48
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Paola Lopizzo
066552567
Via Della Casetta Mattei 180
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Claudia Madami
Via Cleonia 30
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Claudio Donadio
066538763
Via Maragliano Edoardo 19
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Cesare Augusto Cardi
065372681
Via Jenner Edoardo 94/b
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Orietta Molfese
(068) 718-2079
Via Moncenisio 9
Roma
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Parto naturale

Le fasi del parto hanno una durata che varia a seconda che la donna sia alla sua prima gravidanza oppure no. Se la donna è infatti primipara in media il tempo che occorre è più lungo.

Periodo prodromico

questa fase dura circa dalle 5 alle 8 ore.

In queste ore le contrazioni assumono un pian piano un andamento ritmico e si fanno sempre più dolorose. Il collo dell'utero si riduce fino ad appianarsi e, se non è già avvenuto precedentemente, C'è l'espulsione del c.d." tappo mucoso".


Periodo dilatante

questa fase dura circa dalle 2 alle 5 ore.

Le contrazioni sono più dolorose e la loro frequenza aumenta.

La dilatazione del collo dell'utero si completa e il bambino è in una posizione impegnata, ossia la parte che si presenta( generalmente la testa) non può più essere respinta verso l'alto...
Continua a leggere in mamma.it

© Mamma.it - on line dal 2000. Tutti i diritti riservati. Mamma.it ™ è un marchio registrato.
Testata iscritta al Tribunale di Parma n. 02/2004
Ultimo aggiornamento 24.04.2010
Sito sviluppato da Mavilab. Per informazioni info@mamma.it
Avvertenze del sito - Privacy