Parto naturale Campobasso

Il tempo necessario per il parto naturale varia, dipende principalmente se e' la prima gravidanza o no. E' diviso in quattro fasi. Ogni fase ha un'utilita' e durata diversa, e sono ovviamente variabili. Per maggiori informazioni consulta la lista delle strutture che dispongono della sala parto a Campobasso.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Angelo Marcheggiani
(087) 497-9960
Via Conte Rosso 12
Campobasso
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Patrizia Cartoccio
(087) 448-4610
Via Fosse Ardeatine 4
Campobasso
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Oreste Vittorio Sabetta
V. Garibaldi 46
Campobasso
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Giancarlo Consiglio
08652100
Via Dei Sanniti 43
Isernia
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
San.Stef.Ar. Srl
via Conte Rosso, 79
Campobasso
 
Oreste Vittorio Sabetta
V. Garibaldi 46
Campobasso
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Patrizia Cartoccio
(087) 448-4610
Via Fosse Ardeatine 4
Campobasso
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Angelo Marcheggiani
(087) 497-9960
Via Conte Rosso 12
Campobasso
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Rita Muciaccia
08652044
Via Alighieri Dante 13
Isernia
Specializzazione
Ginecologo

Informazione fornita da
Potito Domenico
087 491720
via Conte Verde, 7
Campobasso
 
Informazione fornita da

Parto naturale

Le fasi del parto hanno una durata che varia a seconda che la donna sia alla sua prima gravidanza oppure no. Se la donna è infatti primipara in media il tempo che occorre è più lungo.

Periodo prodromico

questa fase dura circa dalle 5 alle 8 ore.

In queste ore le contrazioni assumono un pian piano un andamento ritmico e si fanno sempre più dolorose. Il collo dell'utero si riduce fino ad appianarsi e, se non è già avvenuto precedentemente, C'è l'espulsione del c.d." tappo mucoso".


Periodo dilatante

questa fase dura circa dalle 2 alle 5 ore.

Le contrazioni sono più dolorose e la loro frequenza aumenta.

La dilatazione del collo dell'utero si completa e il bambino è in una posizione impegnata, ossia la parte che si presenta( generalmente la testa) non può più essere respinta verso l'alto...
Continua a leggere in mamma.it

© Mamma.it - on line dal 2000. Tutti i diritti riservati. Mamma.it ™ è un marchio registrato.
Testata iscritta al Tribunale di Parma n. 02/2004
Ultimo aggiornamento 24.04.2010
Sito sviluppato da Mavilab. Per informazioni info@mamma.it
Avvertenze del sito - Privacy