Allergie respiratorie Roma

Le allergie respiratorie sono quelle piu' pericolose e da tenere sotto controllo. L'asma, per esempio, non e' pericolosa per la madre in se', ma per il feto che rischia di essere danneggiato. Sono presenti altri particolari importanti. Per maggiori informazioni consulta la lista dei dottori specializzati a Roma.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Stefania Bucher
03737036311
Roma
Specializzazione
Chirurgo plastico
Struttura
Istituto San Gallicano

Informazione fornita da
Emanuele Romagna Manoja
063290834
V. Degli Orti Della Farnesina 151
Roma
Specializzazione
Medico di base

Informazione fornita da
V Marchese
0633581
Via Cassia
Roma
Specializzazione
Chirurgo
Struttura
Ospedale Fatebenefratelli Villa San Pietro

Informazione fornita da
Antonio Montegrandi
Via Dell'alpinismo
Roma
Specializzazione
Medico di base

Informazione fornita da
Andrea Levi Della Vida
Roma
Specializzazione
Medico interno
Struttura
Ospedale S. Camillo Forlanini

Informazione fornita da
R F Pastore
(064) 424-3138
Via Morgagni 35
Roma
Specializzazione
Radiodiagnostica

Informazione fornita da
Franco Di Silverio
064461959
Roma
Specializzazione
Urologo
Struttura
Universit1a Sapienza Di Roma

Informazione fornita da
Nati Giulio
Via Schiapparelli
Roma
Specializzazione
Endocrinologo

Informazione fornita da
Petre Mihai Baleanu
068414354
Via Brenta 5 A
Roma
Specializzazione
Ortopedico
Struttura
Foot Medical Hospital

Informazione fornita da
Andrea Seganti
063217941
Lungotevere Flaminio 36
Roma
Specializzazione
Psichiatra
Struttura
Fondazione Pensiero E Linguaggio

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Allergie respiratorie

L'asma bronchiale, allergico e non, è forse la patologia che desta maggiori preoccupazioni nella gestante riferite in particolare al futuro del prodotto del concepimento.

Le modificazionioni endocrinologiche comportano fondamentalmente un quadro d'iperventilazione indotta dal Progesterone.


In realtà non è facile prevedere come evolverà il quadro clinico in una paziente asmatica quando inizia una gravidanza, sebbene si è visto in alcuni studi, che un asma già grave prima della gravidanza tende a subire un ulteriore peggioramento nel corso della stessa.


In linea generale è stato riscontrato che comunque l'asma allergica sembra essere meno grave di quello non allergico e che nelle donne in cui l'asma si deteriorava nel corso della gravidanza, tale peggioramento si accentuava gradualmente a partire dal 5° mese.


L'asma non è pericolosa per la gestante, ma comporta gravi effetti negativi sul feto.


La diminuzione cronica dell'ossigeno disponibile per il feto, situazione che si può riscontrare nell'asma non controllato con idonea terapia, determina uno scarso sviluppo di vasi placentari ed una riduzione della crescita fetale...
Continua a leggere in mamma.it

© Mamma.it - on line dal 2000. Tutti i diritti riservati. Mamma.it ™ è un marchio registrato.
Testata iscritta al Tribunale di Parma n. 02/2004
Ultimo aggiornamento 24.04.2010
Sito sviluppato da Mavilab. Per informazioni info@mamma.it
Avvertenze del sito - Privacy